Architecture meets CHARITY

l’Architettura incontra la SOLIDARIETÀ

Dear Designers,

we could not publish the final results without saying a heartfelt thank you to all of you, who with great enthusiasm and generosity have been working to give children a “different” place. We received 104 projects from many European countries. We are overjoyed for this unexpected result, and we believe that this is the most significant aspect of the competition.

A big thank you also to the prestigious members of the Jury, who came from northern Italy and abroad, who have worked tirelessly to ensure that your work could be evaluated with competence and impartiality.

And thanks again to ANCE Catania, INTERNI Magazine and UIA who have made possible this competition.

Cari Progettisti,

non potevamo pubblicare la classifica finale senza rivolgere un sentito ringraziamento a tutti Voi che con grande entusiasmo e generosità avete lavorato per regalare ai bambini un luogo “diverso”. Ci avete inviato ben 104 progetti provenienti da molti paesi europei. Questo è per noi un risultato non previsto che ci riempie di gioia e riteniamo che sia questo il dato più significativo del concorso.

Un grazie di cuore lo rivolgiamo anche ai prestigiosi componenti della Giuria, venuti dall’estero e dal nord Italia, che hanno instancabilmente lavorato per garantire che il Vostro lavoro venisse valutato con competenza e imparzialità.

E ancora un grazie ad ANCE Catania, INTERNI Magazine e UIA che hanno reso possibile la realizzazione di questo concorso.

Cinzia Favara Scacco
President of LAD ONLUS
Emilio Randazzo
LAD Project Manager



Verbale della Giuria

Minutes of the Jury


RARE Office
Helmerdingstrasse 4 D -10245 Berlin, Germany

Arch. Barbara Di Gregorio
Arch. Enrica Longo
Ing. Valentina Petrone
Dott. Arch. Chiara Celsa


Arch. Vittorio Frontini
Via Rampolla 16 – Loreto (AN) Italia

Arch. Antonio Terrana
Arch. Davide Maccioni
Chiara Caroli
Ing. Claudio Iacono
Ing. Daniele Mariotti
Arch. Antonio Salvi
Paola Chiriatti
Giacomo Giannoni
Ing. Riccardo Foconi


Arch. Luisa Tindara Rosselli
Via S. Recupero 40 Milazzo (ME) Italia

Arch. Carmen Anastasi
Arch. Angelo Italiano

Honorable Mentions

Arch. Igor Tonino – Aosta Italia
Arch. Herminia Vegas Muñoz

Arch. Adolfo Virdis – Roma Italia
Arch. Laura Mura
Arch. Roberto Carratù

Arch. Daniel Baudis – Praha, Czech Republic
Arch. Ing. Daniel Rohan
Arch. Serena Scalia
Arch. Alberto Giancani

Arch. Colson Bertrand – Paris, France
Arch. Gaëlle Le Borgne

Arch. Giovanni Santachiara – Novellara (RE) Italia
Arch. Luciano Lanfranchini
Arch. Monica Naso
Ing. Paolo Porporato

Arch. Roberto Mallardo – Giugliano (NA) Italia
Arch. Andrea di Marino
Ing. Francesco di Marino

WonderLAD, this is the name of the house, will be a place where children affected from serious illness and their families can perform the activities of a normal life, despite the disease and during the necessary periods of hospitalizations.

The idea generates thanks to the collaboration with the staff of CasaOz, who have successfully developed the project in Turin and are transferring their know-how to LAD.

The house will be built with the financial support of Fondazione Vodafone Italia, Enel Cuore Onlus e Fondazione BNL as well as CIAM, Linealight, ANCE Catania and Studio Randazzo.

It will be erected in Catania on a ground of 12,000 square meters made available by the Municipality of Catania and it will cover a total area of ​900 square meters, plus a multipurpose space of 250 square meters.

The competition belongs to the format called LAD PROJECT, whose goal is to create, through the launch of architectural competitions, places for care and residence of sick children and their families.

With its first edition, LAD has restored the Department of Pediatric Oncology at the Policlinico Hospital of Catania.

WonderLAD comes from experience and with collaboration of

WonderLAD, questo il nome della casa, costituirà un luogo dove i bambini potranno condurre le attività proprie di una vita normale, pur nella malattia e durante i necessari ricoveri.

L’idea si realizza grazie alla collaborazione con CasaOz, che ha creato con successo il progetto a Torino e che trasferisce a LAD il know how acquisito per la gestione.

La casa sarà costruita grazie al sostegno economico di Fondazione Vodafone Italia, Enel Cuore Onlus Fondazione BNL nonché di CIAM, Linealight, ANCE Catania e Studio Randazzo.

Sorgerà a Catania su un terreno di 12.000 mq messo a disposizione dal Comune di Catania e avrà una superficie complessiva pari a 900 mq, oltre a uno spazio polifunzionale di 250 mq.

Il concorso è espressione del format LAD PROJECT, il cui obiettivo è realizzare luoghi per l’accudimento e la residenza dei bambini ammalati attraverso concorsi di architettura.

Nella sua prima edizione, LAD ha ristrutturato la U.O. di Oncologia Pediatrica del Policlinico di Catania a “Dimensione Bambino”.

WonderLAD nasce dall’esperienza e con la collaborazione di

Download all FAQ

FAQ - English
What is the minimum size for the building in square meters? There is a maximum cubic capacity?

The functions required for the home must have a net area of ​​at least 900 square meters and the multipurpose space of at least 250 square meters. There is no maximum cubage.

Maximum height is expected for the buildings?

There will be no maximum height, nor for the multi-purpose space, or for the home.
The limit is two floors above ground for the house, that means just the ground floor or the ground floor and first floor. The height of each floor has only the minimum limits established by italian law.

There are constraints to be respected by the urban point of view?

Contrary to what is specified in the notice (where we asked to move back 10 meters from the ends), respect for the distance of 10 meters only applies to the southern border, where already exists buildings. From other boundaries, towards the surrounding land, we must move back three meters. In addition to the limit of the two floors above ground for the house, as indicated in the notice, there are no other constraints to consider.

What activities will host the multi-purpose space? Is it separate from the house?

The multi-purpose space will host plays, concerts, games, meetings, etc.. etc..
There are no sports regulations that provide for a specific plan of the building.
It must be able to hold about 250 people.
The multi-purpose space is a structure independent from the house and accessible from the parking without interfering with the activities of the house. It could perhaps be accessible both from the small garden and from the big garden that great where you will likely also free parking.

How many daily users, guests and staff must be able to contain the structure?

We will host about 40 children a day, and six families are invited to stay. We estimate a maximum of 60 guests per day including the staff of about 10 people.

What kind of activities do you plan to carry out daily in the house?

In the house there will be mainly art and creativity workshops (larger rooms), activities to support the study (smaller rooms), social and psychological support (smaller rooms). There will be no medical care. The environment must be perceived by children as a home where they feel safe and loved.

Do you think to split children guests into groups according to their age?

Children and young guests will have any kind of major or chronic illness. We therefore believe that it will be difficult to organize groups with similar age. Guests can have different ages from a few months up to 18 years. They will perform appropriate and stimulating activities for every age group but also with different tasks.

What is meant by “expandable” residences art. 3 of the call?

The expansion is in the number of housing, currently provided in number 6. It is expected to be able to add in the future new housing thereby extending the house. The expansion does not affect the size in square meters of individual housing. Each room in order to accommodate the child and his family, will have 4 beds, kitchenette and bathroom. In Turin, this solution was obtained in about 37 sqm. The entrance to the accommodation must be possible even when the day care center is closed.

The winter garden must be conceived as a space outside the building?

The winter garden can be, at the option of the designer, an integral part of the house or, as the multi-purpose space, detached from it. It is not for the exclusive use of the facility. In the winter garden we will organize workshops in botany for kids, which can also came from outside Wonderlad.

Are green areas provided for the exclusive use or may be usable even by the citizens?

The green areas will be two, a smaller pertaining to the home and the exclusive use of children, and a larger one to involve the city and foster interaction with the neighborhood.

What is an outdoor area “in the protected context “?

For protected space, we mean the smaller garden, belonging to the house, and fenced in order to be able to have a control on small house guests. The area is expected 3000/4000 sqm.
The remainder of the garden will serve as a liaison with the city, but always surrounded by a fence, with a gate on the Paladino street.

The perimeter of the area covered by the competition should be ‘fenced all?

The entire area must be fenced; the big garden to the outside, and the little garden, belonging to the house, to the great garden fenced also to protect children. The only entrance to the area is provided with a gate on the Paladino street.

The green areas outside the lot can be integrated in the context of an urban park?

The outdoor areas of the lot are unfortunately not available.

How many parking spaces are to be provided within the parking lot area (minimum and maximum)?

We must provide a minimum of 80 and a maximum of 120 to ensure parking when events are organized in the multi-purpose space.

Do we have to provide an internal link with the parking lot?

No. Unfortunately, we can not predict an internal connection with the parking-lot, and so this can’t be used in the project.

Is the area accessible only from Via Filippo Paladino or there is the possibility of using other links with the neighboring thoroughfares?

The area is accessible only by Via Filippo Paladino and you can not currently provide for other accesses. The road is 10 meters wide.

Is there a drop of about 3 meters between the street level and the entrance area?

It is a sheer drop of 3 meters immediately after the wall separating the area from via Filippo Paladino. It will probably be necessary to build a ramp but you are free to imagine other solutions. For us it is essential that there is a gate at the main entrance from via Paladino, which allows you to close all areas at night.

When quoting “structure in micro laminated panels” do you intend to use the property panels XLAM (full frame) or a type of frame structure?

Panels will be filled as XLAM, but much nicer becouse in beech wood, and they will reach the same resistance with about half the thickness. This is not a frame structure.
For the structural aspects you can consult, as indicated in the notice, the technical director of CIAM Dr. Giulia Mucciarelli. You can also take as a reference the panels Baubuche produced by Pollmeier.

The structure must be designed entirely in micro laminated beech or may be supported by structures with different technologies for the design of the house and outbuildings elements?

The choice of material is dictated primarily by the speed of execution of the works required by the supporters of the project. It is possible to imagine some support elements for example steel, but the most of the building will be in micro laminated beech.

Do we have to attach the power calculation according to the CasaClima and \ or Passivhaus protocols?

Absolutely not, a calculation is not required at this stage. The design approach should allow to reach later in the execution phase the KlimaHaus certification and design choices should be highlighted with details explaining what measures have been adopted.

What do you mean for short quote of the works?

We are interested, being it an ideas contest which later will become executive, that you provide an itemized summary organized for macro entries. We don’t need a detail, but that you calculate an approximate cost that does not exceed € 1 million excluding VAT. It should consider all the costs related to the construction of the house with the exception of lighting that will be donated by Linealight and furniture.

In the budget do we have to include also the arrangement of all the outdoor areas?

The budget should cover only the building of the house. Excludes outside areas and multipurpose space.

Trees in the area are not identifiable. Are valuable and therefore be preserved?

Unfortunately we have no description of the landscape. Trees are not particularly valuable, and you can also transfer them to another part of the lot.

All papers must be written in Italian or English?

Entries can be edited in the designer’s choice in Italian or in English.

Scarica le FAQ

FAQ - Italiano
Qual è la grandezza minima per i fabbricati in mq? E’ prevista una cubatura massima?

Per le funzioni richieste la casa deve avere una superficie netta di almeno 900 mq e lo spazio polifunzionale di almeno 250 mq. Non è prevista una cubatura massima.

E’ prevista un’altezza massima da rispettare per i fabbricati?

Non è prevista nessuna altezza massima, né per lo spazio polifunzionale, né per la casa.
Il limite sono le due elevazioni fuori terra per la casa, ovvero solo piano terra, oppure piano terra e primo piano, ma l’altezza dei singoli piani ha solo i limiti minimi di legge.

Esistono vincoli da rispettare dal punto di vista urbanistico?

In deroga a quanto specificato nel bando (dove si chiedeva di arretrare di 10 metri da tutti i confini), il rispetto della distanza di 10 metri vale solo per il confine sud, dove ai due lati dell’ingresso al terreno dalla via Paladino esistono già dei fabbricati. Dagli altri confini, verso i terreni circostanti, bisognerà arretrare di tre metri. Oltre al limite delle due elevazioni fuori terra per la casa, come indicato nel bando, non esistono altri vincoli da considerare.

Quali attività dovrà ospitare lo spazio polifunzionale? E’ separato dalla casa?

Nello spazio polifunzionale si faranno rappresentazioni teatrali, concerti, giochi, riunioni ecc. ecc.
Non sono previste attività sportive regolamentari che prevedano una specifica pianta dell’edificio.
Deve poter contenere circa 250 persone.
Lo spazio polifunzionale è una struttura indipendente rispetto alla casa accessibile dal parcheggio senza interferire con le attività della casa. Potrebbe magari essere accessibile sia dal giardino interno che da quello grande dove si troverà verosimilmente anche il parcheggio.

Quanti utenti giornalieri, ospiti e personale, deve poter contenere la struttura?

Ospiteremo circa 40 bambini al giorno, e sei famiglie potranno pernottare. Stimiamo al massimo 60 ospiti al giorno incluso il personale composto da circa 10 persone.

Quali attività si prevede di svolgere giornalmente nella casa?

Nella casa si svolgeranno principalmente laboratori d’arte e creatività (stanze più grandi), attività di sostegno allo studio (stanze più piccole), assistenza sociale e psicologica (stanze più piccole). Non sono previste cure mediche. L’ambiente deve essere percepito dai bambini come una casa in cui si sentono sicuri e amati.

Pensate di dividere i bambini ospiti in gruppi in base alla loro età?

I bambini e ragazzi ospiti avranno qualsiasi tipo di malattia grave o cronica. Riteniamo pertanto che sarà difficile organizzare gruppi con simile età, visto che gli ospiti possono avere età diverse: da pochi mesi fino ai 18 anni. Si svolgeranno attività appropriate e stimolanti per ogni età anche in gruppo ma con compiti diversi.

Cosa s’intende con residenze “espandibili” all’art. 3 del bando?

L’espandibilità riguarda il numero degli alloggi, attualmente previsti in numero di 6. Si prevede di poter aggiungere in futuro nuovi alloggi ampliando di conseguenza la casa.
L’espandibilità non riguarda la dimensione in metri quadri dei singoli alloggi. Ogni alloggio, al fine di  ospitare il bambino e la sua famiglia, dovrà avere 4 letti, angolo cottura e bagno. A Torino questa soluzione è stata ricavata in circa 37 mq.
L’ingresso agli alloggi deve essere possibile anche quando il centro diurno è chiuso.

Il giardino d’inverno deve essere concepito come uno spazio esterno al fabbricato?

Il giardino d’inverno può essere, a scelta del progettista, parte integrante della casa o, come lo spazio polifunzionale, staccato da essa. Non è ad uso esclusivo della struttura. Nel giardino d’inverno si organizzeranno laboratori di botanica per i bambini, che possono essere anche esterni.

Le aree verdi previste sono ad esclusivo uso o possono essere fruibili anche dai cittadini?

Le aree verdi saranno due, una più piccola di pertinenza della casa e ad uso esclusivo dei bambini, e una più grande per fare partecipare la città e favorire un interazione con il quartiere.

Cosa si intende per area esterna “in contesto protetto”?

Per spazio protetto, intendiamo il giardino più piccolo, di pertinenza della casa, e recintato, al fine di poter avere un controllo sui piccoli ospiti della casa. La grandezza prevista è 3000/4000 mq.
La rimanente parte di giardino, dovrà servire come raccordo con la città, ma sempre delimitato da una recinzione, e con un cancello sulla via Paladino.

Il perimetro dell’area oggetto del concorso va’ recintato tutto?

Tutta l’area deve essere recintata, il giardino grande verso l’esterno, e il giardino piccolo di pertinenza della casa recintato anche verso il giardino grande, per proteggere i piccoli ospiti. L’unico ingresso dell’area è previsto con un cancello sulla via Paladino.

Le aree verdi esterne al lotto possono essere integrate nel contesto di un parco urbano?

Le aree esterne al lotto purtroppo non sono a disposizione.

Quanti posti auto si devono prevedere nel parcheggio all’interno dell’area (minimo e massimo)?

I posti auto da prevedere sono minimo 80 e massimo 120 per garantire il parcheggio quando si organizzano eventi nello spazio polifunzionale.

Bisogna prevedere un collegamento interno con il posteggio scambiatore a Nord del lotto?

No. Purtroppo non possiamo prevedere un collegamento interno con il parcheggio scambiatore, e quindi questo non può essere utilizzato nel progetto.

L’area è accessibile solamente da Via Filippo Paladino o c’è la possibilità di usufruire di altri collegamenti con le arterie viarie limitrofe?

L’area è accessibile solamente dalla Via Filippo Paladino e non è possibile attualmente prevedere altri accessi. La strada è larga 10 metri.

Esiste un dislivello di circa 3 metri tra il piano strada e l’ingresso dell’area?

Si vi è uno strapiombo di 3 metri immediatamente dopo il muro che separa la via Filippo Paladino dall’area. Probabilmente sarà necessario realizzare una rampa ma siete liberi di immaginare altre soluzioni. Per noi è fondamentale che ci sia un cancello all’ingresso principale da via Paladino, che permetta di chiudere tutte le aree di notte.

Quando citate “struttura in pannelli microlamellari” intendete l’utilizzo della struttura a Pannelli XLAM (struttura piena) oppure una tipologia di struttura a telaio?

Saranno pannelli pieni simili all’XLAM, ma molto più belli in quanto in legno di faggio e che raggiungono le stesse resistenze con circa la metà dello spessore. Non è una struttura intelaiata.
Per gli aspetti strutturali potete consultare, come indicato nel bando, il direttore tecnico di CIAM dott.ssa Giulia Mucciarelli.  Potete inoltre prendere come riferimento i pannelli Baubuche prodotti da Pollmeier.

La struttura dovrà essere interamente progettata in micro lamellare o potrà essere affiancata da strutture con tecnologie diverse per la progettazione di parte della Casa e elementi annessi?

La scelta del materiale è dettata principalmente dalla velocità di esecuzione delle opere, richiesta dai sostenitori del progetto. E’ possibile immaginare alcuni elementi di sostegno ad esempio in acciaio, fermo restando che la maggior parte dell’edificio dovrà essere in microlamellare.

Bisogna allegare il calcolo energetico secondo i protocolli Casa Clima e\o Passivhaus?

Assolutamente non è richiesto un calcolo in questa fase. L’approccio progettuale deve permettere di raggiungere successivamente, in fase esecutiva, la certificazione CasaClima e le scelte progettuali vanno evidenziate anche con dei dettagli spiegando quali accorgimenti si sono adottati.

Cosa si intende per breve preventivo delle opere?

Ci interessa, trattandosi di un concorso di idee, che in un secondo tempo diventerà esecutivo, che forniate un computo metrico sintetico organizzato per macrovoci. Non interessa scendere in dettaglio, ma calcolare una spesa approssimativa che non ecceda 1 milione di euro iva esclusa. Devono essere considerati tutti i costi relativi alla realizzazione della casa a eccezione dei corpi illuminanti che saranno donati dalla Linealight e dell’arredamento.

Nella cifra preventivata rientra anche la sistemazione di tutte le aree esterne?

Il prevenivo dovrà riguardare solamente il fabbricato della casa. Sono escluse le aree esterne e lo spazio polifunzionale.

Le alberature presenti nell’area non sono identificabili. Sono di pregio e pertanto da conservare?

Purtroppo non disponiamo di descrizione paesaggistica. Le alberature non sono di particolare pregio e si possono anche trasferire in un’altra parte del lotto.

Tutti gli elaborati dovranno essere redatti in italiano o in inglese?

Gli elaborati possono essere redatti a scelta del progettista in Italiano o in Inglese.


  • Now you can download the areal survey in autocad 2000 format


  • New deadline for questions October 20th, 2014
  • Now you can download the aerial surveying in dwg format

  • Adesso è disponibile il rilievo aerofotogrammetrico in formato autocad 2000


  • Nuova scadenza per le domande 20 ottobre 2014
  • Adesso potete scaricare l’aerofotogrammetria in formato dwg




Call for entries
Bando di concorso

Download (ENG)

Download (ITA)



Draft of the appointment for the final design

Bozza di incarico

Download (ENG)

Download (ITA)